giovedì 14 giugno 2018

FRITTATA CON CIPOLLE Armando Carruba



FRITTATA CON LE CIPOLLE
Ingredienti per 4 persone:
* 6 uova
* 1 grossa cipolla marina (rossa)
* 1 ciuffo di prezzemolo
* 2 cucchiai di mollica di pane raffermo grattuggiato
* olio extra vergine d'oliva
* sale e pepe

Battete le uova con una presa di sale e una spolverata di pepe; poi, incorporate il pan grattato e il prezzemolo tritato.
Scaldate 4 cucchiai d'olio in una padeòòa con 2 cucchiai d'acqua e lasciate appassire dolcemente la cipolla, tagliata ad anelli sottili; quindi, versate il composto preparato e fate rapprendere la frittata da entrambe le parti.

martedì 12 giugno 2018

ZUPPA DI PESCE ALLA SIRACUSANA Armando Carruba



ZUPPA DI PESCE ALLA SIRACUSANA
iNGREDIENTI PER 4 PERSONE:
* 1,5 kg di pesce misto per zuppa (boghe, scorfani, coccia)
* 1 cipolla
* 1 foglio d'alloro
* 1 cuore di sedano con foglie
* 1 cucchiaio di capperi
* 2 spicchi d'aglio
* 1 mazzetto di prezzemolo
* olio extra vergine d'oliva
* sale e pepe
Pulite e lavate il pesce; poi, tagliate a trance quello più grosso. Versate cinque cucchiai d'olio in un tegame e aggiungete un trito d'aglio e prezzemolo, la cipolla affettata, l'alloro, i capperi, il sedano tritato, una presa di sale e una spolverata di pepe.
Unite i pesci, coprite con un filo d'acqua fredda e cuocete coperto per una ventina di minuti dal bollore.

lunedì 11 giugno 2018

PASTA CON LE COZZE Armando Carruba



PASTA CON LE COZZE

Ingredianti per 4 persone:

* 400 gr di spaghetti
* 1 kg di cozze
* 2 spicchi d'aglio
* 1 mazzetto di prezzemolo
* olio extravergine d'oliva
* sale e peperoncino (facoltativo)

Raschiate e spazzolate con cura le cozze; sciacquatele bene e lasciatele schiudere, in un tegame coperto, a fuoco vivo. Recuperate i molluschi, eliminando quelli rimasti chiusi; sgusciate e filtrate il liquido emesso in cottura. Fate imbiondire l'aglio schiacciato in padella con 5 cucchiai d'olio e un pezzetto di peperoncino; eliminatelo e aggiungete un mestolino del liquido tenuto a parte. Cuocete per cinque minuti; quindi, unite le cozze e lasciate brevemente insaporire. Cospargete, infine, di prezzemolo tritato e spegnete la fiamma.
Lessate gli spaghetti in acqua bollente salata; scolateli al dente e saltateli con il condimento preparato.

sabato 9 giugno 2018

SPIAGGIA Armando Carruba



SPIAGGIA
Sempri m'ha piaciutu
'a rina fina e pulita
'u scrusciu ddo' mari
'i prima matina
Ti lava 'i pinzeri
asciucannuli 'o suli,

'u stissu ca ti senti 'ncoddu
'a sira ricurdannuti ca cci ssì.
Duci 'stati ...
Armando Carruba

SICILIANANDO Armando Carruba

Finùtu 'u jocu di li scacchi, tantu 'u re quantu 'a pidina, vanu dintra 'o saccu!

domenica 3 giugno 2018

SANTA LUCIUZZA BEDDA di Armando Carruba

Santa Luciuzza bedda –

'A fami a Sarausa 'ranni era
Santa Lucia chistu 'u sapeva
e ppi suddisfari 'a pupulazioni
fici arrivari granu cc''n papuri

Milliseicentuquarantasei
chista è 'a data signuri mei
quannu 'u viscuvu 'n Cattidrali
arriccugghìu tutti 'i fidili

E prjiavanu a Santa Lucia
ccu firvuri ca l'armuzza sintìa
quannu 'na quagghia 'ntà ddà cunfusioni
'ntò viscuvu si pusò 'e sò pedi

'Na vuci 'ntò frattempu ca dicia
'ntò portu c'è granu viva Lucia!
Curreru tutti pari ppi la fami
finìu 'u populu di suffriri

Ppi 'sta ragiuni 'ntò misi di maju
oltri 'na festa ora ti lu dicu
palummi abbolanu 'nti la chiazza
a prima duminica ed è festa!

Armando Carruba

...E PPI PURTARI 'NSINGULA - autore sconosciuto -

Questa è 'A PLAYA di Siracusa oggi, negli anni cinquanta era la spiaggia del popolino siracusano.
Gli ingenui versi, in dialetto "italianizzato" per sembrare più "'struitu" alla bella, sono improntati per risvegliare quei sentimenti amorosi che in lei stanno appassendo.
... E PPI PUTTARI 'NSINGULA
Nun t'arrivoddi quann'erumu zziti
e passiggiàvomo di sotto al balcone,
facèvamo all'amore ammoccione ammocione
di tua mamma e di tuo papà.
...e ppi puttari 'nsingula era una notte di luna
e per nostra fortuna nessuno ci sconzò!
Nun t'arrivoddi dda sera alla Marina
eri vestita d'un dolce soprabbito
avevi una vesta di rosa spràvvido
eri aligante al pari di a me
...e ppi puttari 'nsingula mentre la banna sonava,
la prima littra ti rava ammucciuni ra mamà!
Nun t'arrivoddi quel giorno alla Pilàia
mentre natàvomo lontano lontano,
ti venni a 'ntrasatta, ti presi la mano
e n'affunnammo insemmola con te!
...e ppi puttari 'nsingula mentre ca stavomo natanno
ni stavomo annianno insemmola con te!