giovedì 19 gennaio 2017

CUI CERCA MEGGHIU PEJU TROVA Cervantes (Perrotta)

video

CUI CERCA MEGGHIU PEJU TROVA

Lu cani pri la carni lassa l'ossu
pirchì la carni chiù di l'ossu 'ngrassa,
e si lu sceccu trova l'erva grossa
chiù non si pasci di l'irbuzza bassa.

Pri lu riccu lu poviru si lassa,
e l'omu, di la nascita a la fossa
sempri è lu stissu e, puru ca lu spossa,
cancia sempri la sicca pri la grassa.

Ma si cancia la vecchia pri la nova
sempri si penti e sceccu si cunfessa,
pirchì "cui cerca megghu peju trova!".

Eppuru 'ntrà stu canciu si ci spassa:
"Unni maggiuri c'è minuri cessa"
dissi lu puddicinu 'ntrà la nassa!

Cervantes (Perrotta)

CHI MEGLIO CERCA PEGGIO TROVA - Il cane per la carne lascia l'osso, perchè la carne più dell'osso ingrassa, e se l'asino trova l'erba grossa più non si pasce dell'erbetta bassa. Per il ricco il povero s'abbassa, e l'uomo dalla nascita alla fossa sempre è lo stesso, sia pur che si spossa cambia sempre la secca per la grassa. Ma, se cambia la vecchia con la nuova, sempre si pente e sciocco si confessa, perchè "chi meglio cerca peggio trova". Eppure a fare scambio egli si ci spassa: "Dove maggiore c'è minore cessa", disse il pulcino nella gabbia-nassa.

Nessun commento: