domenica 26 febbraio 2017

DI NOTTI di Salvatore Puglisi voce Armando Carruba

video

DI NOTTI

Acchianànnu li scali di lu celu,
la luna mpruvulazza lu balcuni
di luci e spicchiulìa intra la stanza.
Sulu, nta 'na putruna, fumu e pensu
a la me vita. 'N-pugnu di muschitti.
Sogni, spiranzi, gioi; tuttu persu.
Ognunu è crucifissu a la so stidda.
M'affacciu. Non c'è anima viventi.
Vannìa sultantu di la cantunera
l'ultimu vinnituri di la notti:
"Su' niuri giuitti sti me' ceusa
e frischi e duci comu lu gileppu."

Salvatore Puglisi

Nessun commento: